News

E-commerce in italia e PMI Italia: come fare export?

L'e-commerce in Italia è il canale di vendita preferito dalla PMI Italia per fare export. Lo studio fornito da UPS sull’export della PMI europea si rivela molto interessante perché fornisce informazioni sulla modalità di fare export della PMI.
Le PMI europee sono sempre più propense a preferire l’e-commerce come canale di vendita verso l’estero.
«Le vendite tramite il sito Web aziendale stanno aumentando grazie agli enormi vantaggi dell’e-commerce a livello di export in termini di costi. I costi interni nei mercati di destinazione sono minimizzati dal commercio online, mentre i costi delle spedizioni e doganali possono essere automatizzati e resi completamente visibili ai clienti».


Nel 2015, più della metà di tutte le aziende esportava tramite canali online in tutti i mercati, eccetto l’Italia (48%); ma è significativo notare anche che la percentuale di utilizzo del canale e-commerce in Italia è passata da un 16% nel 2014 a un 48% nel 2015.

 

 

e-commerce in italia | pmi italia | web marketing

 

L'e-commerce in italia e in Europa per l'export

All’unanimità le PMI europee hanno riconosciuto che per fare export attraverso e-commerce, sono imprescindibili:

  • corrieri + logistica;
  • compagnie che offrono servizi di web marketing;
  • commerciale, internazionalizzazione (dove vendere? Esportare?).

Aspetti caratteristici dell’export e dell’e-commerce in Italia della PMI italiana:

  • B2B rappresenta il principale elemento nelle esportazioni, sebbene il rapporto fra volumi di affari B2B e B2C è correlato alle dimensioni del business: le micro aziende tendono a spedire maggiormente al consumatore, le piccole invece inviano il 14% delle spedizioni ai consumatori e le medie destinano al consumatore solo il 10%;
  • innovazione necessaria;
  • la sicurezza dei trasporti e la sicurezza di internet costituiscono gli ostacoli principali per l’export.

 

e-commerce in italia | web marketing | pmi italia

 

Primi 3 fattori trainanti per iniziare un’attività di export e e-commerce per la PMI Italia:

  1. desiderio di aumentare il profilo;
  2. posizione forte del prodotto;
  3. desiderio di crescita.

Si osserva che per la maggior parte delle aziende europee l’incentivo più importante che spinge a fare export sia la richiesta dei clienti, invece per la PMI Italia è il desiderio di aumentare il profilo dell’azienda.

Prime 3 preoccupazioni per iniziare un’attività di export e-commerce in UE

L'e-commerce in Italia per l'export viene percepito come risorsa dalla PMI Italia, che però evidenzia in questa attività delle preoccupazioni, prime tra le quali:

  1. rischio danni/smarrimento merci;
  2. velocità/affidabilità consegna;
  3. costi di spedizione.

La sicurezza online e i problemi finanziari sono ancora una preoccupazione per la PMI Italia, ma l’export attraverso e-commerce in Italia sta maturando rapidamente e la crescita è destinata all’incremento.

 

pmi italia | e-commerce in italia | web marketing

 

Seguici su LinkedIn iscrivendoti al nostro canale

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.