Strategie

Ricerca di alternative: tecniche del Pensiero Laterale

La semplice ricerca di alternative è la vera essenza della creatività e del pensiero laterale.
Per certi versi la creatività può essere definita come la ricerca di alternative, attività che, contrariamente a quanto si può pensare, è tutt’altro che facile.
Come ci insegna la vita di tutti i giorni, infatti, è estremamente difficile fermarsi a cercare alternative, se non ne vediamo la necessità. Quando ci è chiaro ciò che dobbiamo fare e non ci sono impedimenti, noi procediamo per la nostra strada senza fermarci a cercare altre soluzioni, perché, apparentemente, non ce n’è bisogno.

La ricerca di alternative è sinonimo di soluzione ai problemi? 

Figli della cultura occidentale, siamo inclini ad associare la ricerca di alternative alla soluzione dei problemi e al superamento delle difficoltà.
Prima di avere il diritto di cercare alternative occorre dimostrare che qualcosa è errato o inadeguato.
Concezione completamente estranea al mondo orientale dove si può riconoscere come meraviglioso l’attuale modo di fare e al contempo cercare un modo diverso di lavorare. I metodi di ricerca di alternative verranno poi messi a confronto con quello corrente per valutarne i possibili vantaggi.

La ricerca di alternative: da dove vengono e come procurarci delle alternative quando ne abbiamo bisogno?  

Di fronte a qualsiasi situazione noi potremmo trovarci, ci sono già delle alternative possibili. Ma se è vero che in alcuni casi ne abbiamo un numero limitato, tuttavia la maggior parte delle circostanze è aperta e non c’è un numero fisso di alternative. 
Quelle che noi vediamo sono solo limitate dalla nostra immaginazione e dalla nostra capacità di progettarle. Progettare nuove alternative significa compiere uno sforzo per cercarle, introducendo fattori nuovi, modificando i valori, coinvolgendo altre persone. Fondamentale in questo procedimento è avere un punto di riferimento, il “punto fisso”, che stabilisce relativamente a cosa le alternative vengono cercate. Ci sono numerosi tipi di punti fissi, fra i quali il più ovvio e comune è lo scopo: bisogna trovare i modi alternativi per il raggiungimento di un obiettivo.
Il punto fisso può poi essere individuato in una categoria o gruppo, nelle affinità, che non sono altro che un modo particolare di specificare un gruppo o, infine, nei concetti: partendo da un’idea arriviamo al concetto da cui essa trae origine e poi cercare altri modi di realizzare questo concetto. L’idea descrive il modo pratico di fare qualcosa, il concetto si riferisce al metodo generale implicito.

 

Seguici su LinkedIn iscrivendoti al nostro canale

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.